Fondazione Heal e Istituto Neurologico “Carlo Besta” insieme per il futuro 20 Ottobre 2022

Istituto Carlo Besta Milano

 

Fondazione Heal si impegna da anni nel sostenere la ricerca sui tumori cerebrali in età pediatrica collaborando con importanti istituti e centri di eccellenza in questo campo.

Tra questi, Istituto Neurologico “Carlo Besta”, Fondazione IRCCS di Milano è uno dei principali interlocutori con il quale la nostra Fondazione ha voluto realizzare una progettazione.

Il Besta Neurosim Center (BNSC) è il primo e il più tecnologicamente avanzato centro di simulazione neurochirurgica in Europa.

Al centro del percorso di ricerca c’è l’utilizzo di moderni e avanzati simulatori in realtà virtuale tridimensionale dotati di feedback tattile. Le procedure e gli interventi neurochirurgici sono ricreati al fine di consentire la simulazione di casi e rendere più rapido l’apprendimento dei giovani neurochirurghi.

Innovativo anche l’approccio in ambito neurochirurgico, grazie all’uso di alcuni protocolli di successo nella gestione della sicurezza, provenienti dal mondo dell’aviazione (progetto ISOB) – consapevole delle evidenti somiglianze tra la cabina di pilotaggio e la sala operatoria.

Ma il Besta NeuroSim Center è anche formazione. Grazie a macchinari di ultima generazione, i giovani neurochirurghi possono testare in sicurezza diverse procedure in una realtà virtuale, anche su casi particolarmente complessi, al fine di migliorare le proprie competenze tecniche.

Il tutto grazie alle tante ore di pratica con strumenti in grado di replicare quasi fedelmente la consistenza, la composizione e la natura delle strutture cerebrali.

Alcuni Studi di ricerca

EVD Placement

Primo studio multicentrico europeo sulla simulazione neurochirurgica, che raccoglie dati sulle perfomance al simulatore Immersive Touch di più di 80 partecipanti (specializzandi e specialisti) nel posizionamento di EVD (External Ventricular Drain).

Surgical theater

Grazie all’utilizzo del pianificatore chirurgico Surgical Theater™ (Simulatore neurochirurgico) gli interventi sono prima studiati e pianificati con la realtà virtuale e successivamente eseguiti con la neuronavigazione 3D intraoperatoria.

Neurostream – Il social network della neurochirurgia

Su Neurostream l’azienda Masmec Biomed ha reso interattive le procedure di training e addestramento, ma anche e soprattutto di navigazione e simulazione di interventi chirurgici nel distretto celebrale.

Il neurochirurgo che ha accesso alla piattaforma si addestra e si perfeziona caricando, sul proprio pc, il caso prescelto e presente negli archivi, per fare pratica direttamente da casa grazie a un computer e uno smartphone.

Progetto Europeo AENEID (Eneide)

Un nuovo viaggio di nuovi eroi moderni che, come Enea, partono e arrivano a destinazione cambiati, migliori. Il viaggio è anche un cammino reale attraverso le cattedrali neurochirurgie di eccellenza d’Europa. L’obiettivo è quello di armonizzare la formazione dei medici in Europa e nel mondo tramite: simulazione, dissezione cadaverica e insegnamento di soft-skills (empatia e comunicazione).

La Fondazione Besta in numeri

  • 213 i posti letto accreditati
  • 5 le sale operatorie
  • 978 i ricoveri effettuati nel 2021. Nel 47% dei casi i pazienti sono giunti da fuori Lombardia
  • 548 gli interventi effettuati nel 2021
  • 929 le visite effettuate nel 2021 (comprendendo primi accessi, controlli e urgenze differibili). Nel 74% dei casi i pazienti sono giunti da Milano e da altri comuni lombardi, per meno dell’1% dall’estero e per la restante parte dalle altre regioni italiane
  • 565 le prestazioni ambulatoriali e di diagnostica strumentale
  • con oltre 1.100 craniotomie nel 2021 è il primo ospedale in Italia per questi interventi
  • 451.353 euro è il finanziamento complessivo per attività di ricerca svolta nel 202,
  • 450 le pubblicazioni nel 2021
  • 1600 è l’Impact Factor normalizzato nel 2021
  • 237 le sperimentazioni cliniche attive al 2022, di cui 124 profit e 113 no profit
  • oltre 20.000 i periodici elettronici in full-text disponibili grazie alla Biblioteca Scientifica
  • oltre 8.000 gli e-book resi disponibili grazie alla Biblioteca Scientifica
  • oltre 6.000 i libri che costituiscono il patrimonio cartaceo della Biblioteca Scientifica, con un corposo fondo originario di Storia della Neurologia
  • 2 sono le Biobanche attualmente presenti
  • 12 sono i Biorepository attualmente presenti