Fondazione Heal e Goldaman Sachs donano 124.000 € alla Fondazione Bambino Gesù di Roma sui DIPG 26 Ottobre 2022

COMUNICATO STAMPA

Roma, 25 ottobre 2022 – Si è svolta presso l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, sede di San Paolo, la consegna ufficiale dell’assegno del valore di 124.000,00 € (centoventiquattromila) donato da Fondazione Heal e Goldman Sachs sui DIPG.

Presenti all’evento la Presidente di Fondazione Heal, Serena Catallo, il fondatore di Fondazione Heal, Simone De Biase, la Dott.ssa Maria Vinci, biologa e responsabile di un gruppo di ricerca sui tumori cerebrali pediatrici di alto grado e i DIPG presso l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, Silvia Crotali, Fundraising e Comunicazione Sociale della Fondazione Bambino Gesù, e Stefano Musazzi, celebre videomaker e content creator, più conosciuto con il nome di @ilmusazzi.

Si tratta di un nuovo e importante risultato reso possibile dalla preziosa e generosa donazione di Goldman Sachs, una delle più grandi banche d’affari del mondo, che ha scelto di sposare la causa cara a Fondazione Heal: la ricerca sui tumori cerebrali infantili.

Grande soddisfazione da parte di Fondazione Heal che ancora una volta conferma il suo impegno nel supportare la Fondazione Bambino Gesù di Roma.

“Heal nasce con le famiglie che sono fondamentali nella creazione e nel sostegno alle nostre iniziative. – queste le parole della Presidente Catallo – Dietro Heal non ci siamo solo io e Simone ma ci sono tante altre persone. Ci teniamo a ribadire con forza che noi ci saremo sempre per la ricerca, per questi progetti, per l’Ospedale e la Fondazione Bambino Gesù di Roma”.

Soddisfazione anche del fondatore De Biase: “Abbiamo scelto di dedicarci completamente alla ricerca su questi mali affinché si accenda una luce di speranza per chi è affetto da queste malattie. I ricercatori sono degli esploratori che illuminano con la conoscenza della ricerca luoghi ancora bui e inesplorati. Noi dobbiamo fare in modo che i ricercatori coltivino non soltanto il sapere ma anche la speranza”.

Stefano Musazzi “questo viaggio nella ricerca è stato sorprendente. Mi fa piacere sapere che tutto ciò avvenga anche se forse molti non sono a conoscenza di questi laboratori e questi ricercatori. Io sono rimasto affascinato, sorpreso e contento del fatto che tutto questo sia possibile realizzarlo”.

I gliomi diffusi intrinseci del ponte (DIPG) sono tumori cerebrali pediatrici tra i più aggressivi per decorso clinico e ad oggi senza alcuna opzione terapeutica efficace. In passato, grazie al contributo della Fondazione Heal, i laboratori di ricerca dell’Unità di Neuro-oncologia del nosocomio romano si sono potuti avvalere di una libreria di 1500 farmaci, in parte approvati dalla FDA e in parte sperimentali.

Mediante l’utilizzo di questi farmaci e utilizzando linee cellulari primarie derivate da pazienti affetti da DIPG/DMG, sono stati identificati potenziali inibitori, che in combinazione con le cellule CAR T-cell dimostrano un potente effetto antitumorale in vitro. L’impegno è quello di sviluppare nuovi approcci terapeutici per il trattamento di pazienti affetti da DIPG/DMG.

Questa non è che l’ultima di una lunga serie di somme raccolte da Fondazione Heal destinate proprio alla ricerca sui DIPG, come è avvenuto il 23 dicembre 2020 con una donazione di 371.000,00 € (trecentosettantunomila) e il 30 dicembre 2021 con una da 81.000,00 € (ottantunomila).

Nel corso della mattinata è stato possibile fare una visita dei laboratori in cui i ricercatori portano avanti i loro studi.