Fondazione Heal e Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS insieme per la riabilitazione in età pediatrica 14 Settembre 2022

Progetto riabilitazione Gemelli

 

Quando parliamo di tumori cerebrali rari in età evolutiva, con molta probabilità, il primo pensiero è volto alla ricerca di una terapia che possa aiutare i piccoli pazienti ad affrontare questa sfida. Ma c’è tanto altro che noi, come Fondazione e come comunità, possiamo fare per sostenere i pazienti e le famiglie nel loro percorso terapeutico.

È in quest’ottica che vogliamo comunicare ai nostri sostenitori la nascita di una collaborazione, in campo riabilitativo, con la Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS.

Da un punto di vista clinico il tumore e le terapie antineoplastiche possono provocare sintomatologie molto diverse nell’ambito della riabilitazione, all’interno delle quali rientrano l’affaticabilità, il deficit delle funzioni motorie e le difficoltà cognitive specifiche osservabili nei bambini e adolescenti affetti da tumori a carico del sistema nervoso centrale.

Il percorso riabilitativo è un momento importante nel processo terapeutico dei soggetti affetti da tumore e va a toccare vari aspetti: dai bisogni fisici, a quelli psicologici e sociali. In questo quadro, anche il contesto familiare e l’età sono variabili che possono incidere nel processo riabilitativo. Per questo motivo è importante che tutti i pazienti eseguano, in occasione delle valutazioni mediche specialistiche, un attento screening delle possibili problematiche e necessità riabilitative.

Date queste premesse, il progetto sottoscritto con la celebre e autorevole Fondazione romana si pone come obiettivo quello di gestire un percorso di consulenza di riabilitazione neuropsicomotoria per pazienti con tumori infantili, in cura presso la Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS, e che viene sostenuto dalla Fondazione Heal con un contributo di 50.000,00 euro.

Ciò sarà possibile attraverso una serie di attività: una valutazione iniziale, l’impostazione di un percorso riabilitativo, l’organizzazione e la presa in carico riabilitativa ospedale-domicilio-territorio, la formazione dei caregiver. Ciò che ci auguriamo è che questo progetto possa portare a benefici tangibili sulla qualità della vita dei giovani pazienti e dei caregiver coinvolti nel percorso riabilitativo.

Si tratta di un progetto in cui Fondazione Heal crede molto e siamo grati alla Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS per averci dato l’opportunità di farne parte. Questa collaborazione testimonia, ancora una volta, quanto la sinergia e il dialogo tra enti e istituzioni del territorio siano importanti per il raggiungimento di obiettivi sempre più ambiziosi e utili alla collettività.