Detrai le tue Donazioni

Leggi come puoi detrarre le tue donazioni

Sostieni HEAL con una donazione

Detraibilità e deducibilità per le donazioni delle persone fisiche alle ONLUS
Le agevolazioni fiscali previste sulle donazioni, erogazioni e liberalità alle ONLUS dipendono innanzitutto dalla soggettività del donatore, ovvero se trattasi di persona fisica o impresa.

Vediamo, innanzitutto, quali agevolazioni fiscali sulle donazioni, erogazioni e liberalità sono previste a favore delle persone fisiche che aiutano le ONLUS.
Per persone fisiche si intendono, oltre ai singoli cittadini non titolari di partita IVA, anche gli imprenditori individuali, i lavoratori autonomi e i soci delle società di persone.

Per le persone fisiche le agevolazioni fiscali previste per le donazioni, erogazioni e liberalità effettuate a favore delle ONLUS possono essere, a scelta del contribuente, di due tipi:

  • deducibilità, per le donazioni in denaro o in natura, nel limite massimo del 10% del reddito complessivo dichiarato, nella misura massima di euro 70.000 per anno;
  • detrazione IRPEF 26%, nel limite massimo di 30.000 euro, per una detrazione fiscale complessiva di euro 7.800

Detraibilità e deducibilità per le donazioni delle imprese alle ONLUS

Le agevolazioni fiscali previste sulle donazioni, erogazioni e liberalità alle ONLUS dipendono quindi dalla soggettività del donatore, ovvero se trattasi di persona fisica o impresa.

Analizziamo quali agevolazioni fiscali sulle donazioni, erogazioni e liberalità sono previste a favore delle imprese che intervengono in aiuto delle ONLUS.
Per imprese si intendono le società di capitali o cooperative o consorzi od enti di diverso tipo, pubblico o privato, che abbiano per oggetto esclusivo o principale l’esercizio di attività commerciali.

Per le imprese le agevolazioni fiscali previste per le donazioni, erogazioni e liberalità effettuate a favore delle ONLUS possono essere, a scelta del contribuente, di due tipi:

  • deducibilità, per le donazioni in denaro o in natura, nel limite massimo del 10% del reddito complessivo dichiarato, nella misura massima di euro 70.000 per anno;
  • deducibilità delle liberalità per un importo non superiore a 30.000 euro o, se maggiore, al 2% ai fini del reddito da assoggettare ad IRES.